martedì 9 settembre 2008

LE PERSONE UMILI...

A me piacciono le persone umili.
Quelle che ti guardano per quello che sei, non per quello che hai,
quelle che sono gentili senza una ragione,
quelle che non pretendono ma anzi danno quando possono,
quelle che non danno peso a quante materie ti sei dato o a quante persone hai sotto di te in ufficio,
quelle che non si buttano in politica senza ideali solo perchè hanno tutto e gli manca solo il potere,
quelle che ringraziano spesso perchè nulla è dovuto nella vita,
perchè la vita stessa in effetti non ci era dovuta, e forse ogni tanto faremmo bene a ringraziare semplicemente di avere la possibilità di esistere,
quelle che rispettano il prossimo perchè credono che sia così che si dovrebbe guadagnare il rispetto altrui, anticipando rispetto, non con la paura o con il potere, ma che per questo vengono presi per deboli,
quelle che non credono che la prima impressione sia quaella che conta,
perchè è abbastanza presuntuoso pensare di avere capacità cognitive così grandi,
quelle persone insomma come il sig. Pizzone, barista squattrinato, o il sig. Montalto, vicino di casa mezzo sfigurato che però non si dimentica mai di sorridere, i fratelli Arcidiacono (fratello e sorella in realtà) , che vivono da sempre insieme e c'avranno ottant'anni...insomma, scusandomi per quelli che non cito,sono comunque pochi rispetto al mondo.
persone che non conoscete certo, ma che anche se probabilmente non cambierebbero nulla nella nostra vita, varrebbe la pena conoscere.
Un ultima cosa: a me piacciono le persone umili, ma spesso dimentico di essere umile a mia volta...ma sapete una cosa? io ci penso che ho fatto male a non esserlo, moltissime persone no.



2 commenti:

  1. Principe della Notte1 ottobre 2008 22:22

    Io credo che il problema sia nella sicurezza di se stessi. Il dizionario definisce "umile" come "chi è consapevole dei propri limiti e non si inorgoglisce o esalta per i propri meriti o virtù".. tuttavia c'è anche un altro significato, che è "socialmente non elevato"..
    il problema di molte persone, credo, è che, non sentendosi abbastanza, hanno bisogno di trovare un affermazione sentendosi superiori rispetto a qualcuno, facendo magari leva su colossali stronzate, come il numero delle materie date, il grado raggiunto in carriera, il rango familiare ecc..
    Io credo che l'umiltà è la più importante virtù che si possa avere, perchè è alle fondamenta del rispetto..
    Se la nostra società sta andando a scatafascio (sottolineando le ultime 5 lettere, ma questo è un altro discorso..) è perchè la gente non ha umiltà, e raramente ha il rispetto dell'altro.
    L'uomo timorato ha detto che varrebbe la pena conoscere le persone che ha elencato perchè hanno quell'umiltà che è così rara da trovare. In un mondo normale questo non dovrebbe accadere. Le persone umili sono "quelle che si dovrebbero conoscere".. una sorta di rarità da museo, e questo non va..
    credo sia interessante studiare come certi atteggiamenti siano radicati specialmente nella mentalità siciliana..

    RispondiElimina
  2. sono felice che in giro ci sia ancora gente che la pensa così, il rispetto da tre citato dovrebbe essere la prima componenete del vivere civile e troppo spesso è sottovalutato. Grazie del commento Principe (Robin) della Notte.

    RispondiElimina